Gli Audit di terza parte in tema di responsabilità sociale ed ambientale

Il governo dei rischi in Pirelli è, come detto, enterprise-wide e include quindi l’identificazione, l’analisi e il monitoraggio di quelli ambientali, sociali, economico/finanziari riconducibili all’Azienda in via diretta o indiretta, ad esempio quelli connessi alla sostenibilità della catena di fornitura.

Prima di investire in uno specifico mercato sono condotte valutazioni “ad hoc” su eventuali rischi politici, finanziari, ambientali e sociali, tra cui quelli legati al rispetto dei diritti umani e del lavoro.

Accanto ai costanti coordinamento e monitoraggio da parte delle funzioni centrali, la continua verifica dell’applicazione delle prescrizioni Pirelli in tema di sostenibilità economica, sociale (in particolare del rispetto dei diritti umani e del lavoro) ed ambientale avviene tramite audit periodici commissionati a società terze specializzate. Particolare attenzione è riservata alla sostenibilità dei siti Pirelli e dei fornitori nei cosiddetti Paesi a rischio (dalla definizione countries of concern di EIRIS).

Gli auditors effettuano le verifiche in base a una checklist di parametri di sostenibilità derivanti dallo standard SA8000® (strumento di riferimento ufficialmente adottato dal Gruppo per la gestione della responsabilità sociale sin dal 2004), dalla politica Pirelli di Responsabilità Sociale per Salute, Sicurezza, Diritti nel lavoro e Ambiente e dal Codice Etico di gruppo.

Con riferimento ai siti Pirelli, nel corso del 2011 Pirelli ha commissionato nuovi audit di terza parte che hanno interessato i siti produttivi presenti in Argentina, Venezuela, Brasile, Cina, Egitto, Turchia, Romania. Nel 2008 gli audit furono effettuati nei siti aziendali in Turchia, Brasile, Venezuela, Argentina, Egitto, Cina, Romania, Colombia, Messico e Cile.

Tutti i managers delle Affiliate coinvolte dagli Audit sono stati adeguatamente formati e sensibilizzati su oggetto e modalità di audit da parte delle funzioni centrali preposte: Sostenibilità e Relazioni Industriali.

Gli Audit, ognuno della durata media di almeno tre giorni in campo, hanno incluso attività estensiva di intervista ai lavoratori, al management ed ai rappresentanti sindacali.

Le non conformità emerse, peraltro non gravi, sono state oggetto di piani di azione concordati tra i Responsabili locali ed il management centrale.

Con riferimento alla sostenibilità dei fornitori, tra fine 2010 e inizio 2011 sono stati effettuati 56 audit, mentre tra fine 2009 e inizio 2010 gli Audit sono stati 72. Le verifiche hanno coinviolto fornitori operanti nei Paesi emergenti in cui Pirelli è presente (Brasile, Argentina, Egitto, Cina, Romania, Turchia, Venezuela) o da cui acquista materie prime come nel caso di fornitori in Indonesia, India, Malesia e Thailandia. Tra i paesi occidentali in cui Pirelli opera, sono stati effettuati audit su fornitori in Italia, Inghilterra e Germania.

I Direttori Acquisti e i Sustainability managers che hanno coordinato localmente l’attività di auditing sui fornitori sono stati adeguatamente formati e sensibilizzati su oggetto e modalità di audit da parte delle funzioni centrali preposte: in questo caso Sostenibilità e Direzione Acquisti.

Le non conformità registrate più frequentemente presso i fornitori e nei paesi “of concern” hanno riguardato l’adeguatezza ed il livello di implementazione di sistemi di gestione della sicurezza e dell’ambiente, a fronte dei quali sono stati concordati piani di rientro aventi ad oggetto le necessarie misure di adeguamento.

Per maggiori approfondimenti a riguardo si rinvia al paragrafo Fornitori all’interno del presente rapporto.

Nel processo di monitoraggio delle azioni intraprese, a seguito audit – sia presso i siti Pirelli che da parte dei Fornitori - a partire dal 2012 sarà direttamente coinvolta la funzione Internal Audit, che in Pirelli ha spiccata caratteristica di indipendenza in quanto risponde al Comitato per il Controllo Interno, per i Rischi e per la Corporate Governance di Pirelli, composto di soli amministratori indipendenti.