Acqua

Specific Water WithdrawalIl valore economico, ambientale e sociale dell’acqua sta crescendo sempre più, con la conseguente necessità di aumentare l’impegno e le energie dedicate alla riduzione dello sfruttamento della risorsa idrica, mediante un incremento di efficienza del suo utilizzo.

Sebbene il processo produttivo dei pneumatici non sia water intesive, la gestione responsabile dell’acqua è uno dei punti chiave della politica Pirelli, nella convinzione che ogni attore sociale debba fare quanto nelle proprie possibilità a supporto della sostenibilità globale.

Pirelli ha avviato nel 2010 un progetto specifico per la riduzione del proprio impatto sulle risorse idriche. Il “Water Project” ha l’obiettivo di garantire da un lato la continuazione delle attività di ottimizzazione dei consumi interni già avviate, integrandole con nuovi interventi laddove necessari, dall’altro l’identificazione e la gestione della proprio water footprint, ovvero l’impatto esercitato sulle risorse idriche legate all’esistenza ed attività di Pirelli nel mondo.

Pirelli monitora e rendiconta il proprio prelievo di acqua attraverso due indicatori principali:

  • prelievo assoluto, misurate in metri cubi;
  • prelievo specifico, misurato in in metri cubi per tonnellata di prodotto finito.

Il Piano Industriale Pirelli ha stabilito un’obiettivo di riduzione del prelievo specifico di acqua del 70% entro il 2015 rispetto ai valori 2009.

Prelievo d’acqua

Prelievo d’acqua

PRELIEVI D’ACQUA

2009 2010 2011
Tyre (ton) 14.150 14.420 12.440
Altri Business (ton) 70 50 40
Assolute (m3) 14.520 14.470 12.480
Dismissioni (ton) 50 30 -
Specifici (m3/tonPF) 18,3 16,2 13,1

Come evidenziato dai trend nei grafici e tabelle seguenti, i risultati non si sono fatti attendere: a fine 2011 è stata registrata una riduzione dei prelievi specifici di acqua del 19% rispetto al 2010 e del 28% rispetto al 2009.

A loro volta i grafici seguenti mostrano le differenti fonti idriche utilizzate dalle attività di Pirelli nel 2011 e, in particolare, la quota di utilizzo da parte dei differenti business.

Tipologia fonti idriche - 2011

Tipologia fonti idriche - 2011

Tipologia destinazione prelievi idrici - 2011

Tipologia destinazione prelievi idrici - 2011

Per quanto concerne gli scarichi idrici e le emissioni in acqua:

  • il volume di acqua scaricata è di circa 8 milioni di metri cubi, di cui più del 70% è stato reimmesso in corpi idrici superficiali e circa il 30% è stato collettato nelle reti fognarie, cui sono inviate anche le acque reflue di natura civile;
  • prima dello scarico nel recettore finale, le acque industriali sono oggetto di periodici controlli analitici che non hanno evidenziato superamenti delle concentrazioni limite previste dalle norme locali.

In particolare, per quanto riguarda la qualità degli scarichi, i dati ad oggi elaborati indicano che per una tonnellata di prodotto finito sono scaricati mediamente 110 g di Solidi Totali Sospesi, 140 g di COD, e circa 30 g di BOD5.