Energia

Specific Energy ConsumptionPirelli monitora e rendiconta i propri consumi di energia tramite attraverso due indicatori principali:

  • il consumo assoluto, misurato in TJ, che comprende il consumo totale di energia elettrica, gas naturale, derivati del petrolio (olio combustibile, benzina, gasolio e GPL);
  • il consumo specifico, misurato in GJ per tonnellata di prodotto finito, che indica l’energia spesa per la produzione di una tonnellata di prodotto finito. Il consumo specifico è l’indice misuratore della qualità di processo, indipendentemente dalla produzione annuale.

Il Piano industriale Pirelli ha stabilito un’obiettivo di riduzione dei consumi specifici di energia del 15% entro il 2015 rispetto ai valori 2009.

Nel corso del 2011 è proseguito il piano di efficienza energetica in tutti gli stabilimenti del Gruppo, già avviato negli anni scorsi e caratterizzato da azioni finalizzate a:

  • migliorare i sistemi di gestione dell’energia, attraverso la misurazione puntuale dei consumi e l’attenzione quotidiana agli indicatori tecnici;
  • migliorare la qualità della trasformazione dell’energia ottimizzando le risorse e gli impianti;
  • migliorare l’efficienza degli impianti di distribuzione;
  • migliorare l’efficienza negli impianti di produzione;
  • recuperare l’energia per utilizzi secondari;
  • applicare piani mirati di manutenzione al fine di ridurre gli sprechi.

Le tabelle e i grafici seguenti mostrano gli andamenti dei consumi assoluti e specifici del Gruppo nel triennio 2009 - 2011.

Consumo di energia

Consumo di energia

CONSUMO DI ENERGIA

2009 2010 2011
Tyre (TJ) 11.850 12.600 13.080
Altri Business (TJ) 80 70 50
Assoluti (TJ) 11.930 12.670 13.130
Dismissioni 40 30 -
Specifici 15,01 14,15 13,82

Il trend di riduzione dei consumi specifici rispetto al target previsto al 2015 risulta ben avviato e a fine 2011 registra una performance di oltre -2% rispetto al 2010 e di circa - 8% rispetto al 2009. Sempre nel 2011 le azioni di efficienza hanno permesso di risparmiare oltre 310 TJ; l’anno precedente avevano permesso di risparmiare circa 770 TJ.

L’ottimo risultato è stato raggiunto nonostante gli impatti negativi derivati dalla crescente focalizzazione della produzione su prodotti a più alto contenuto energetico, cosiddetti premium, dalle contingenze locali estranee alle azioni di efficienza pianificate, dal crescente impatto del business Steel Cord sugli indici di consumo di Gruppo. Tutte varianti che hanno comportato dinamicità e continuo aggiornamento nel piano di efficientamento.

A loro volta i grafici seguenti mostrano le differenti fonti dell’energia utilizzata da Pirelli nel 2011 e, in particolare, la quota di rinnovabile sul totale dell’energia elettrica acquistata.

Distribuzione delle fonti energetiche - 2011

Distribuzione delle fonti energetiche - 2011

Distribuzione delle fonti primarie dell’energia elettrica acquistata - 2011

Distribuzione delle fonti primarie dell’energia elettrica acquistata - 2011