Rifiuti

Recovered WasteGli attuali livelli di crescita economica e di sviluppo sociale impongono nuovi modelli di consumo e produzione. Su scala globale, l’umanità sta estraendo una quantità di risorse destinate alla produzione di beni e servizi di gran lunga superiore alla capacità di rigenerazione offerta dal nostro pianeta. Le conseguenze di questo fenomeno impattano negativamente sulle variabili economiche, sull’aumento dei prezzi delle materie prime, sullo stato di conservazione dell’ambiente e sulla qualità della vita di ognuno di noi.

Per questo la capacità di ridurre gli sprechi di risorse e aumentare la quantità di materie prime derivanti dal recupero di rifiuti rappresenteranno elementi sempre più strategici per la valorizzazione delle aziende.

Nei paragrafi precedenti sono già state descritte le attività promosse da Pirelli nel campo delle materie prime alternative derivanti anche dal recupero di rifiuti, ora si vuole completare il quadro proponendo l’approccio adottato per il miglioramento delle prestazioni ambientali derivanti dalla produzione e gestione dei rifiuti stessi, perseguito attraverso le seguenti attività:

  • innovazione dei processi produttivi, con l’obiettivo di prevenire la produzione di rifiuti alla fonte, diminuendo sempre più gli scarti di lavorazione e sostituendo le attuali materie prime con nuove altre a minore impatto ambientale;
  • gestione operativa dei rifiuti prodotti, volta a identificare e assicurare la selezione dei canali di trattamento degli stessi al fine di massimizzarne recupero e il riciclo;
  • ottimizzazione della gestione degli imballaggi, sia di quelli introdotti tramite i prodotti acquistati, sia di quelli utilizzati per il confezionamento dei prodotti;
  • riduzione del peso degli pneumatici (dematerializzazione): in questo modo, con prestazioni uguali o superiori, si riduce il peso dei rifiuti da gestire alla fine della vita utile del prodotto, oltre a ridurre il consumo di materie prime necessarie per la loro produzione.

Produzione di rifiuti

Produzione di rifiuti

RIFIUTI

2009 2010 2011
Tyre (ton) 108.550 126.060 134.420
Altri Business (ton) 80 60 60
Emissioni Assolute (ton) 108.360 126.120 134.480
Dismissioni (ton) - - -
Specifici (kg/tonPF) 136,2 140,5 141,5

Pirelli monitora e rendiconta produzione e recupero di rifiuti attraverso i seguenti indicatori principali:

  • produzione assoluta, misurate in tonnellate;
  • produzione specifica, misurata in kg per tonnellata di prodotto finito;
  • recupero, misurato in percentuale sul totale rifiuti prodotti.

Il Piano industriale Pirelli ha stabilito un’obiettivo di riduzione del quantitativo di rifiuti specifici prodotti del 5% entro il 2014 rispetto al dato del 2009, aumentandone il recupero del 15% entro il 2015.

Il 2011 ha registrato un lieve aumento della produzione specifica di rifiuti, pari allo 0,7% rispetto al 2010. Tale risultato conferma l’efficacia delle attività adottate per la gestione dei rifiuti, se si considera che il dato di crescita annuo aveva raggiunto il +3,2% nel 2010 rispetto al 2009. Ma non solo: il dato +0.7% consolida gli impatti 2011 delle attività di ampliamento e industrializzazione di alcuni siti, che per natura comportano una produzione di rifiuti straordinaria rispetto a un sito produttivo a regime.

A loro volta i grafici seguenti mostrano il peso percentuale dei rifiuti pericolosi e non pericolosi sul totale dei rifiuti prodotti, il trend di recupero dei rifiuti negli ultimi anni, cresciuto nel 2011 rispetto al 2010.

Tipologia di rifiuti - 2011

Tipologia di rifiuti - 2011

Rifiuti

Distribuzione per tipologia di trattamento

Rifiuti  Distribuzione per tipologia di trattamento