Obiettivi 2011 per 2012, 2013, 2014, 2015

Legenda:  In lavorazione    -  Mantenimento    -  Anno di raggiungimento 

 2012201320142015
ECONOMICS



Leadership mondiale sgmento di mercato Premium



impatto vendite da prodotti "green performance" sul totale delle vendite del gruppo >45%



Ribilanciamento della presenza produttiva fra economie in rapido sviluppo (RDE), America Latina e mercati maturi, nel cui ambito ciascuna delle tre aree contribuirà per 1/3 alla redditività del Gruppo



upgrade tecnologico di siti produttivi e macchinari (nel 2015 il 64% della produzione Car Premium sarà dislocata i nuovi stabilimenti)



Piano di investimenti fino a 2,4 miliardi di euro (in crescita rispetto agli 1,9 miliardi del piano precedente)



Mantenimento del valore degli investimenti nell’attività di ricerca nel prossimo triennio intorno al 3% delle vendite, che rappresenta uno dei livelli più elevati del settore.



Lancio di 18 nuovi prodotti car --> 57% delle vendite da nuovi prodotti



     
INVESTITORI E COMUNITÀ FINANZIARIA



Comunicazione focalizzata nel dare visibilitネ alla progressiva implementazione del Piano Industriale 2012-2014 e Vision al 2015



Progressivo aumento dei Roadshows dedicati agli Investitori Socialmente Resposnsabili



     
FORNITORI



Determinazione di nuovi audit sulla base di criteri stabiliti dalle sedi locali di Pirelli






Estensione del nuovo Portale Fornitori a livello di gruppo



Formazione dei Fornitori Strategici nei “countries of concern”



     
CLIENTI



Focus sul dialogo con il cliente finale attraverso piattaforme web e opinion surveys



Entro la prima metà del 2012 è inoltre prevista l’integrazione dell’e-commerce nel catalogo prodotti del nuovo sito Metzeler.



Uscita sul mercato della prima versione base del Cyber Tyre




Uscita sul mercato della seconda versione del Cyber Tyre, ulteriormente avanzata, che beneficerà di partnership con McLaren, Ferrari, Volvo e altre case automobilistiche di alta gamma.



Campagne informative e formative sulla sicurezza stradale, secondo il Programma definito a valle della sottoscrizione della EU Safety Charter e contribuendo alla "UN Decade of Action for Road safety 2011-2020"



     
AMBIENTE



Consumi energetici specifici pari a un complessivo -15% vs. 2009



Emissioni di CO2 equivalenti specifiche -15% vs. 2009



Prelievo specifico di acqua -70% vs. 2009 (rispetta al -35% previsto nel Piano precedente)



Recupero rifiuti: +15% vs. 2009 (rispetto al +5% previsto nel Piano precedente)



Produzione specifica rifiuti: -5% vs. 2009



Sostituzione dei bancali in legno dalla Business Unit Steel Cord con quelli in plastica o metallo



Consumo specifico di solventi nei processi produttivi: -15% vs. 2009 (rispetto al -4% previsto nel Piano precedente)



     
DIPENDENTI



Focus sul welfare dei dipendenti



Riduzione Indice di frequenza Infortuni: -60% vs 2009 (rispetto al -40% previsto nel Piano precedente)



Consolidamento nuovo strumento POWRA (point of work risk assessment) per le attività di manutenzione



Integrazione di un modulo Salute, Sicurezza e Ambiente nel percorso di formazione Process Kaizen Engineer



Definizione di uno standard di gruppo per il Non-monetary Rewarding interno relativo ad aspetti Salute, Sicurezza e Ambiente



Formazione dipendenti: 7 giornate medie pro-capite (in crescita rispetto alle 6,2 del 2011)



Rilascio nuova versione Intranet



     
COMUNITÀ ESTERNA



Rafforzamento partnerships di responsabilità sociale e ambientale con ONG locali ed enti Istituzionali centrali e locali



Continua proattività per la diffusione delle buone pratiche di sostenibilità a livello locale ed internazionale (tramite CSR Europe, World Business Council For Sustainable Development, ...)



Applicazione della Whistleblowing Procedure alla Comunità esterna



Adesione a Trasparency International